StreghettediLuna
Benvenuto a te che entri nel forum delle Streghette di Luna. Nella vita di ogni essere umano, nessun avvenimento, nessun incontro avviene per caso. Namaste.

StreghettediLuna

Dove la magia è amore universale, umiltà e ascolto...la magia svelata, per il benessere dell'anima.E' come se in un attimo sbocciasse la vita, laddove prima c'erano solo silenzio ed immobilità.
 
IndiceCalendarioFAQRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 LE QUATTRO GRANDI FESTE E LE QUATTRO STAGIONI

Andare in basso 
AutoreMessaggio
DolceLuna
Team
Team
avatar

Messaggi : 26104
Data d'iscrizione : 14.06.11
Età : 53
Località : Emilia - Romagna

MessaggioTitolo: LE QUATTRO GRANDI FESTE E LE QUATTRO STAGIONI   Lun Gen 13, 2014 12:18 am

Come la rotazione della Terra sul suo asse favorisce di notte in notte il dialogo con gli Angeli, cos’ la rivoluzione della Terra attorno al Sole favorisce la nostra connessione con la Gerarchia degli Arcangeli, attraverso il ritmo delle 4 grandi feste dell’anno. Sono infatti 4 Arcangeli che presiedono queste feste e, nello specifico sono:

- ARCANGELO GABRIEL presiede il Natale;
- ARCANGELO RAPHAEL presiede la Pasqua;
- ARCANGELO URIEL presiede la Pentecoste;
- ARCANGELO MICHAEL presiede la Festa delle Gerarchie Angeliche del 29 Settembre.


Gli Arcangeli sono i custodi spirituali di queste quattro tappe dell’anno e nel contempo sono i Guardiani delle porte delle Stagioni. Dal 29 Settembre al 25 Dicembre intercorrono esattamente dodici settimane. In questo periodo l’uomo è chiamato a sentirsi in sintonia con il cosmo, con le dodici costellazioni, quali dodici punti di vista dell’Universo. In questo periodo ci sentiamo figli del Cosmo, che gratuitamente, proprio come un dono, ci elargisce la percezione di discendere dal Bene. Come nel corso di queste dodici settimane diamo gradualmente l’addio al Cosmo per nascere anche noi a Natale, come uomini, così a Pasqua diamo l’addio all’Umanità ed alla Terra per avviarci a rinascere nel cosmo, nel corso delle sette settimane che intercorrono fra Pasqua e Pentecoste, sotto la guida dell’Arcangelo Uriel. Come a Natale prendiamo come modello della nostra nascita umana il Bambin Gesù, così a Pasqua prendiamo come modello della nostra nascita cosmica il Dio-Uomo. Come a Natale ci lasciamo ispirare dalla nostra patria celeste, la profondità del cielo stellato, così a Pasqua ci lasciamo ispirare dalla nostra patria terrena, dal rigoglio della natura primaverile, che rinnova le nostre forze di crescita interiore, grazie all’aiuto dell’Arcangelo Raphael, l’Arcangelo della Primavera e della Guarigione.
Il corso dell’anno è dunque scandito da due feste fisse e da due feste mobili: la festa dell’Arcangelo Michael (29 Settembre) e Natale (25 Dicembre) sono le feste fisse; Pasqua e Pentecoste sono le feste mobili, la cui data è regolata dal Plenilunio di Primavera. Si può quindi dire che, quanto alle caratteristiche spirituali dei quattro tempi dell’anno, nel periodo che gravita intorno alla festa dell’Arcangelo Michael e di Natale, l’anima si nutre delle forze solari e grazie alla contemplazione del cielo stellato si apre ad accogliere i contenuti cosmici dei misteri solari; al contrario, durante il periodo che gravita intorno a Pasqua e Pentecoste, l’anima si impregna delle forze lunari e rivive in sé gli impulsi dei misteri lunari. Il corso dell’anno è scandito da questo continuo passaggio spirituale: dal ciclo del dodici e del sette e poi ancora dal ciclo del sette e del dodici. Da questo punto di vista si può comprendere come il Natale e la Pentecoste, feste tra loro polari connesse ai solstizi, siano le vere porte dell’anno: dalla prima, l’anima umana nasce sulla Terra, dalla seconda, l’anima si effonde nel cosmo. Di anno in anno, l’uomo migra attraverso le porte del Sole dai Misteri del Cosmo ai Misteri dell’Anima. Sono le porte iniziatiche che di anno in anno ci aprono il varco verso i grandi misteri del Cristo. Quando di anno in anno, nel corso della vita o di tante vite, avremo conciliato in noi, nella mente e nel cuore, le segrete forze che durante l’anno discendono dalle due correnti misteriche, allora avremo anche riconosciuto l’immutabile presenza del Cristo come Signore del Tempo.

(fonte: un articolo di Goffredo Belli)

_________________
Non cercare la via per vincere gli altri, ma per vincere te stesso...ossia... non cercare fuori di te quello che sta in te. Luna
Torna in alto Andare in basso
http://www.streghettediluna.altervista.org
 
LE QUATTRO GRANDI FESTE E LE QUATTRO STAGIONI
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
StreghettediLuna :: FILOSOFIA ED ESOTERISMO :: A SPASSO TRA ESOTERISMO E FILOSOFIA-
Vai verso: