StreghettediLuna
Benvenuto a te che entri nel forum delle Streghette di Luna. Nella vita di ogni essere umano, nessun avvenimento, nessun incontro avviene per caso. Namaste.

StreghettediLuna

Dove la magia è amore universale, umiltà e ascolto...la magia svelata, per il benessere dell'anima.E' come se in un attimo sbocciasse la vita, laddove prima c'erano solo silenzio ed immobilità.
 
IndiceCalendarioFAQRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 CALENDARIO ROMANO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
DolceLuna
Team
Team
avatar

Messaggi : 26046
Data d'iscrizione : 14.06.11
Età : 52
Località : Emilia - Romagna

MessaggioTitolo: CALENDARIO ROMANO   Gio Nov 06, 2014 11:22 am

All’epoca di Numa Pompilio vigeva un calendario articolato su un anno di 10 mesi lunari, disarmonico quindi rispetto al corso delle stagioni. Il sovrano provvide allora a trasformarlo il sequenza lunisolare, in cui i mesi, della durata alternata di 29 o 30 giorni, erano 12 negli anni comuni e 13 ogni due anni. Il 13° mese poteva peraltro avere 22 o 23 giorni, alternatamente. Questo calendario si strutturava su un periodo di quattro anni, detto tetraeteride, di 365,25 giorni e si armonizzava pienamente con i tempi solari. Una successiva delibera dei decemviri di aumentarne la durata di un giorno per motivi religiosi, venne però a creare squilibri di calcolo, tanto che nel 46 d.C. si accumulò una differenza di 90 giorni rispetto al corso del Sole. Da quell’anno, Giulio Cesare fece istituire un calendario solare, chiamato in suo onore giuliano, in cui l’anno risultava composto di 365 giorni negli anni comuni e di 366 negli anni bisestili, destinati a prodursi ogni quattro anni. La durata media dell’anno rimase dunque fissata in 365,25 giorni, sulla base di quanto Cesare aveva appreso dagli Egizi sulla durata dell’anno tropico. Per quanto riguarda la datazione, i giorni erano stabiliti in rapporto a tre date fisse: Kalendae (1°), Nonae (5° o 7°), Idus (13° o 15°). Per gli anni invece, nel Medioevo si iniziò a calcolare gli anni ab urbe condita (fondazione di Roma, 753 a.C.) oppure dal 28.8.284 d.C. (anno dioclezianeo o dei martiri). Nel 537 d.C. una legge giustinianea introdusse l’anno di principato (imperatore o sovrano), mentre l’anno di pontificato entrò nell’uso con Adriano I (781). La più importante e diffusa; però, fu la datazione dell’Era Cristiana, denominata post Cristum natum (dopo la nascita di Gesù o pi§ frettolosamente dopo Cristo), sistema tuttora in vigore ed adottato in tutto il mondo.

_________________
Non cercare la via per vincere gli altri, ma per vincere te stesso...ossia... non cercare fuori di te quello che sta in te. Luna
Tornare in alto Andare in basso
http://www.streghettediluna.altervista.org
 
CALENDARIO ROMANO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
StreghettediLuna :: DIZIONARI E GLOSSARI ESOTERICI E DI ISPIRAZIONE SPIRITUALE E RELIGIOSA, IN SOSPESO TRA MITOLOGIA E NATURA :: DIZIONARIO DELL'ESOTERISMO-
Andare verso: