StreghettediLuna
Benvenuto a te che entri nel forum delle Streghette di Luna. Nella vita di ogni essere umano, nessun avvenimento, nessun incontro avviene per caso. Namaste.

StreghettediLuna

Dove la magia è amore universale, umiltà e ascolto...la magia svelata, per il benessere dell'anima.E' come se in un attimo sbocciasse la vita, laddove prima c'erano solo silenzio ed immobilità.
 
IndiceCalendarioFAQRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 desideri e volontà

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Bardamu

avatar

Messaggi : 1289
Data d'iscrizione : 30.08.13
Età : 32

MessaggioTitolo: desideri e volontà   Dom Feb 05, 2017 6:39 pm

... cosa voglio dalla vita? Per prima cosa ci sono voluti diversi anni (ben 31!!!!) per iniziare a capire cosa voglio dalla vita perchè, come ho scritto nel primo concorso esoterico, per molto tempo io ho brancolato nel buio con un'idea molto vaga di me stessa, ma anche quasi di cosa volesse dire vivere e ancor di più di cosa volessi dalla vita.
Questo tema mi interessa moltissimo, perchè quando ero piccola a volte mi chiedevo se avessi poca forza di volontà, perchè a volte mi sentivo un po' bloccata. Ad esempio: a  me non piaceva suonare il pianoforte, ma mi sentivo mortificata e priva di volontà perchè non riuscico ad essere una gran pianista. In realta, semplicemente non mi interessava. Quindi credo, che imprescindibile sia sapere cosa si vuole perchè la volontà cresca e si rafforzi in noi e soprattutto amare quello che si vuole, perchè se non c'è desiderio, amore per una certa cosa, non la si può nemmeno davvero perseguire, altrimenti diventa solo sterile sacrificio e applicazione.
Io credo, nel bene e nel male, di avere una tenacia ai limiti dell'ostinazione quando  voglio o credo di volere una cosa, oltre a uno spirito di sacrificio notevole, ma questo mix è fatale quando uno non sa bene quello che vuole o si vogliono cose dannose.
Cosa posso dire di volere ora nella vita? voglio l'armonia e l'unità con la mia famiglia di origine, voglio che su questo tronco solido si innesti il ramo di una mia famiglia fondata sull'amore e, infine, vorrei un lavoro che mi permetta di avere stimoli e sicurezza economica e che faccia fruttare le conoscenze faticosamente acquisite, ma soprattutto che tenga la mia mente viva e attiva.
Oggi vorrei partire in questo percorso dall'amore perchè forse è stato il cambiamento più dirompente del 2016 e in cui ho avuto un vero e proprio rovesciamento di prospettiva e in cui so di avere ancora tanta strada da fare perchè non basta volere, ma devo anche cambiare molto dello status quo se davvero voglio arrivare a quell'amore tanto desiderato.
Mi sono accorta che alla base di tutte queste tre cose che ho scritto c'è di base una cosa, se voglio davvero raggiungerle: prendermi più cura di me e dei doni che il cielo mi ha fatto in questa vita.
Solo così posso non deludere e stare accanto ai miei genitori e non farli preoccupare, trovare un rapporto autentico e sano, continuare a studiare e lavorare senza abbattermi se il lavoro tanto desiderato non arriva.
Quindi, se ci rifletto, alla base di tutto c'è un voler vivere con la speranza e il tentativo di migliorarmi ogni giorno, senza disperdermi con cose o persone che non sono più adatte a me e che rappresentano solo delle false sicurezze.
Ecco, io vorrei costruire una base solida di fiducia in me stessa e nei miei mezzi, che mi impedisca di sentire le mille vocine che ogni giorno mi fanno dubitare che una certa strada lavorativa o una certa persona siano quelle giuste.
Ieri ho pianto molto perchè è come se all'improvviso si fosse rimosso un blocco tra me e P., un blocco che avevo creato io e solo io, aggiungendo ulteriori difficoltà in un rapporto già reso difficile da mille cose... e gli ho chiesto scusa dentro di me per le mie debolezze, i miei errori e i miei dubbi, per il fatto di averli frapposti come una barriera tra di noi, dove vorrei invece ci fosse solo il mio amore che,a prescindere da quello che fa e che dice, dovrebbe rendermi salda e sicura di quello che sto facendo senza dovermi perdere in mille rivoli di pensieri stupidi o ripensamenti.
Io non posso se è la persona che sarà accanto a me per la vita, ma è la prima persona che voglio amare senza paure, in modo diverso rispetto a quanto ho fatto fino a ora negli altri rapporti che ho avuto. E ora vorrei vivere questo amore (per quanto non dichiarabile fino in fondo etc) e i giorni che possiamo avere ancora il privilegio di passare insieme in maniera totale, senza che i sorrisi siano incrinati da stupide sovrastrutture dovute a insicurezze che ancora mi attanagliano.
In definitiva, quello che voglio cercare di ottenere è quel po' di coraggio e solidità interiori su cui costruire carriera, amore e famiglia. So che il lavoro sarà molto, ma spero di farcela e di non arrendermi. Per una volta già aver capito cosa voglio e dove devo indirizzare la mia forza di volontà per perseguire questi desideri, mi sembra un passo molto importante.
Torna in alto Andare in basso
Bardamu

avatar

Messaggi : 1289
Data d'iscrizione : 30.08.13
Età : 32

MessaggioTitolo: Re: desideri e volontà   Mer Mag 31, 2017 5:00 pm

Questo forse è il primo anno in cui, dopo un lungo "letargo", non solo mi è più chiaro cosa voglio e cosa cerco, ma anche soprattutto le modalità per raggiungerlo. O forse è la prima volta in cui azione e volontà si sono allineate e tutto non rimane lì sospeso allo stadio dei meri "progetti" o "speranze"
Sto cercando in tutti i modi di muovermi per raggiungere la sperata indipendenza economica, da cui dipende anche la tranquillità dei miei genitori. Da questo punto di vista sono riuscita a superare un atteggiamento di passività del passato, ancorato al perseguimento dell'unica strada del concorso, per aprirmi nuove strade in maniera più combattiva, cercando in tutti i modi di non autosabotarmi con la mia insicurezza.
Sul fronte amore è tutto più complicato, perchè le cose si fanno in due. Nonostante io abbia accanto la prima persona cui io abbia aperto il cuore, nonostante io provi a stargli accanto e comprenderlo, so che c'è un divario fortissimo tra quelle che sono le nostre condizioni materiali e spirituali e quelle di una coppia che possa avere un minimo di progettualità.
Purtroppo lui è chiuso verso di me e continua ad avere questo ostentato atteggiamento da amico che amico non è, purtroppo lui non vuole aprirsi e lavorare insieme alla creazione delle condizioni per un futuro comune, e preferisce mantenersi a distanza di sicurezza.
Allora cerco di superare questo suo atteggiamento e di stargli vicino come posso, ma anche di proteggermi, perchè se c'è una cosa che non voglio più è farmi travolgere dalla negatività, specialmente quando essa proviene da altri.
Non voglio assolutamente privarmi di quelle conquiste che mi hanno fatto affacciare nella luce e hanno permesso di migliorare il mio cammino, perciò provo a lasciarlo libero e provo a non tenere il mio cuore incatenato alla frustrazione e alla tristezza del sentirmi dire "sei solo un'amica".
Io non posso avere da lui quello che il mio cuore vorrebbe, allora cerco di fare del mio meglio per stargli vicino, rafforzando il mio animo e coltivando in cuor mio la speranza che le cose possano migliorare.
Torna in alto Andare in basso
Bardamu

avatar

Messaggi : 1289
Data d'iscrizione : 30.08.13
Età : 32

MessaggioTitolo: Re: desideri e volontà   Mer Lug 05, 2017 4:10 pm

oggi ho deciso di riscrivere in questo post perchè sono arriva a un punto fermo nell'analisi dei miei problemi. Mi appare con chiarezza quando io abbia passato questi primi 30 anni di vita in una situazione di sfiducia in me stessa e insicurezza e, dall'altro lato, come io abbia sempre subito dei tradimenti da parte di altri.
Questi traumi mi portanoa essere sempre insicura e sospettosa e a vedere il tradimento anche dove non c'è. Ho sviliuppato una terribile paura del confronto con ipotetiche "rivali" e spesso mi sono vista ossessionata da pensieri negativi riguardo le intenzioni alle intenzioni del mio partner.
Ora vorrei a tutti i costi che questo bagaglio di vita e di esperienze negative non mi accompagni più, andando alla radice di questa ferita per guarirla una volta per tutte. Ritengo che questo sia uno dei passi più importanti da fare per ritrovare il mio equilibrio, il problema è che non so bene cosa fare, pur avendo finalmente capito la situazione e pur volendo con tutto il cuore smuovere uquesto macigno dalla mia vita una volta per tutte.
Vorrei partire dal riuscire ad amarmi di più, per arrivare piano piano ad amare gli altri con serenità, senza temere di poter essere sempre tradita... capisco la difficoltà di questo percorso, ma finalmente il problema mi è chiaro e la volontà di superare questo grande ostacolo è tanta e spero mi guidi nel raggiungimento di questo obiettivo.
Torna in alto Andare in basso
Bardamu

avatar

Messaggi : 1289
Data d'iscrizione : 30.08.13
Età : 32

MessaggioTitolo: Re: desideri e volontà   Sab Dic 30, 2017 11:25 am

Si conclude l'anno e vorrei concludere il percorso di quest'anno...ancora una volta devo ringraziare Luna per la scelta dei temi. Sembra sempre che lei riesca a leggere in anticipo le tematiche di ogni anno: il 2016 effettivamente fu l'anno per me di grandi cambiamenti, il 2017 l'anno di consolidamento di quei cambiamenti, che mi ha portato a interrogarmi più volte su cosa voglio dalla vita. Le due tematiche mai come ora mi appaiono intrecciate e in linea di continuità l'una con l'altra.
Sotto il profilo lavorativo, ho dovuto completamente cambiare talune rotte, accantonare progetti che sembravano vitali e ora non mi appaiono più tali, misurarmi con nuove sfide. Ho preso coscienza di altri orizzonti e sto intravedendo possibilità di consolidamento di nuove aspirazioni e progetti. Di questo sono molto contenta, soprattutto perchè le aspirazioni non appaiono più come zavorre o come montagne da scalare faticosamente, ma stanno diventando sfide positive e un propulsore per distrarmi o non farmi abbattere dalle cose che sugli altri fronti non vanno come vorrei.
Può sembrare una piccola cosa, ma quest'anno sono riuscita a conseguire tanti obiettivi anche piccoli: dal far quadrare tante scadenze a non saltare quasi mai la palestra. In questo mi rendo conto che sto uscendo da una coltre di abbattimento e sconforto in cui mi ero avviluppata negli anni precedenti, una coltre sottile, ma per questo più presente e insidiosa. Sicuramente le cose che hanno fatto da propulsore sono i nuovi orizzonti di lavoro, l'incontro con il professore di Bristol (poche ore, ma che mi hanno fatto capire che potevo credere in quello che stavo facendo) e la soddisfazione avuta dalla tesi di dottorato.
Per quanto riguarda l'amore, chiudo l'anno con tanti cambiamenti e tanti punti interrogativi e un po' di dolore. Cosa voglio? Il mio cuore lo sa bene, ma è un po' disilluso e sconfortato per il duro impatto con la malattia, la reticenza e la freddezza di P. Non si tratta tanto di chiedermi se provo determinati sentimenti e se vorrei stare con lui. Io ci avrei provato d'istinto quando la storia iniziò e ci proverei ancora, ma continuo a vedere un muro e sempre più complicazioni dall'altra parte.
E anche quando da parte sua vedo un sentimento, mi chiedo se lui sia in grado di tradurre questo sentimento sul piano di una vita di coppia, se riuscirà mai a mettersi in gioco e a curarsi per avere un progetto comune.
E quando vedo una marea di comportamenti assurdi e la situazione di disagio generalizzato che tale malattia comporta mi chiedo: è giusto che io stia con una persona che ha questi gravi problemi? sono in grado di reggere una situazione del genere?
E purtroppo, poi, torna sempre quella sensazione di rifiuto da parte sua, un rifiuto che non si capisce mai se è dovuto a inadeguatezza mia o consapevolezza dell'inadeguatezza sua, e che a volte si accompagna a suoi atteggiamenti che mi fanno sentire data per scontato e disprezzata. Il fatto di non aver potuto neppure provare a realizzare il mio desiderio di avere una relazione con lui continua a farmi soffrire ed essere tremendamente gelosa di quello che lui potrebbe volere. Ogni volta che lui pone delle barriere mi chiedo: io sono quello che lui vuole o sono solo la persona che lo tiene a galla?
Spero che l'anno prossimo mi porti la risposta a questo domande, magari in un nuovo percorso inaugurato da Luna, che ringrazio tanto per le riflessioni a cui mi ha incoraggiata quest'anno I love you I love you I love you
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: desideri e volontà   

Torna in alto Andare in basso
 
desideri e volontà
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
StreghettediLuna :: CONCORSO ESOTERICO :: CONCORSO ESOTERICO 2017-
Vai verso: